CANONE INVERSO

ph. Elmuth Newton

Venezia, Palazzo Fortuny .
Una fatata creatura per un folle errore militare tattico, condivise il proprio spazio vitale con uno sprezzante  Re barbaro .
Ella si illudeva  con i propri sensuali poteri, di aver placato l’ oscura bramosia di vendetta del cupo dominatore .
Ma gli astri  avean  già vaticinato: ” Egli amerà unicamente l’ esser artatamente manipolato dall’ astuta, insignificante,  stagnante psicolabile dal volgo generata “.
Ma l’ alba illumina un sontuoso tendaggio socchiuso: un  Dio irrompe in un antico  salone a passi felpati…