LA META’ DELLA MELA

Nella notte dei tempi durante un simposio, due inseparabili amici dell’ assenza di Afrodite si resero conto.
“ Io colpevole certamente non sono, pur adombrandomi al pensiero di aver talvolta sì seducente creatura tacitata “.
“ D’ altronde non sospetterai forse di me sol perchè una volta ella mi preferì a te?“.
La disputa non accennava a placarsi, sin quando il più audace dei due fece l’atto dal convivio assentarsi .
Rivolgendosi poi agli astanti sornione ammonì: “ Non celerete mai un pomo 
d’ oro in un Cavallo di Troia poichè incorrereste nel rischio di annullare, con la noia, di eros la gioia .
I vostri spiriti vibreranno  all’ unisono,  allorquando la libertà di volare investirà la propria anima gemella del potere  di sognare. “
E fu così che il genere umano, incantate e ventose parole d’ Amore sussurrate 
all’ orecchio prese per mano…