K 488

 ph. Sir Michael Caine
Londra, volumi ipogei dei Kew Gardens: steli di rari fiori provenienti da colonie del coronato impero celano sofisticati micro processori .
Vigilano su gigantesce uova d’ oca che presentano sensori eccitabili ad ogni minimo contatto: qualsiasi sospiro rende infatti esse d’ oro di coppella .
In superficie gli Animal Spirits di un’ economia aggregata di grotteschi califfati, accerchian in una caccia alla volpe  le aspettative in fieri di  moderni potentati.
Un brillante agente segreto, insubordinato charmant, contravvenendo a precisi ordini dai vertici   impartiti, si dilegua in un dedalo di sotterranei desolati .
Sotto braccio cela preziosi documenti: la mitica pietra filosofale lui si, sa come allocare .
Una volta raggiunto l’ obbiettivo, ad un ricevitore di un apparecchio pubblico telefonico affida la propria voce sicuro .
“ Harry Palmer vi sta comunicando che la moda non avrà più da temer alcun danno: il costo delle materie prime rimarrà  immutato, mai più mercuriali fluttuazioni  di mercato .
Il couturier  ridiverrà homo faber, il manichino il proprio altare .
L’ abito conferirà verbo al corpo .
La beltà come esaltazione delle anime, l’ unione la sua celebrazione. “
A notte inoltrata l’ uomo si attarda in un sensualissimo bacio.
La sua stilista  ha appena investito Baronetto il suo amato prediletto…